Il Mio Metodo Di Lavoro – Come Dimagrire

Breve introduzione

Il mio metodo di lavoro è basato principalmente sulla personalizzazione della dieta, al fine di assicurare al paziente un cambiamento il più vicino possibile alle proprie abitudini ed esigenze biofisiche.

La scelta degli alimenti è bilanciata in base alle necessità fisiologiche e alla costituzione personale del paziente. Infatti esistono costituzioni genetiche differenti. Il primo passo è quello di capire a quale costituzione appartiene il paziente. Ognuna di queste risponde in maniera diversa a diete differenti ed ecco perché è di fondamentale importanza capirla.

Inoltre il mio metodo di lavoro unisce a quanto precedentemente detto tutte le nuove scoperte scientifiche degli ultimi anni che hanno RIVOLUZIONATO il modo di fare una dieta.

In questa RIVOLUZIONE, il concetto di calorie passa ormai in secondo piano spostando l’attenzione dalle calorie ingerite ai segnali inviati all’organismo.

Ma allora tutte le famose diete ipocaloriche basate solo sulle calorie sono sbagliate?

 

NUTRIZIONE & DIETE: Concetti Vecchi e Superati!

La caloria è una semplice unità di misura dell’energia e viene definita come la quantità di energia necessaria per innalzare di 1 grado la temperatura di 1 grammo d’acqua.

Le calorie sono tutte uguali SOLO in laboratorio, dove 100 calorie di zucchero o di arance o zucchine sono identiche.

Nel corpo umano però la situazione e decisamente diversa. Le calorie vengono assorbite a velocità differenti in base al segnale e a seconda della quantità di fibra, proteine carboidrati e lipidi e nutrienti contenuti nei cibi.

Questa specifica miscela di molecole invia segnali metabolici complessi che controllano il REALE effetto che queste calorie hanno nel corpo. Ecco perché le calorie non sono tutte uguali come dimostrano tutti i più recenti studi.

Dimagrire non è più quindi solo una questione di quantità, e cioè di diete più o meno caloriche. Si tratta piuttosto di un problema di compatibilità tra ciò che introduciamo e ciò di cui il nostro corpo e le nostre cellule hanno in realtà bisogno.

Insomma il problema non è quante calorie si assumono ma da quale cibo si assumono. Voglio essere ancora più chiaro e ti faccio alcuni esempi che ti faranno capire il perché oggigiorno le calorie non sono più così importanti come vogliono ancora farti credere.

  • Un uguale numero di calorie assunte nello stesso pasto in presenza o meno di proteine, lipidi o fibre non ha lo stesso effetto in quanto la secrezione insulinica è ridotta e anche il senso di fame.
  • A parità di calorie consumate da cibi differenti l’effetto ingrassante è diverso seppur le calorie ingerite sono le stesse. Ad esempio a parità di calorie ingerite, zuccheri semplici e carboidrati complessi non hanno lo stesso effetto in quanto si ha una risposta insulinica differente (e quindi le stesse calorie danno una produzione di grasso differente).
  • Lo stesso quantitativo di calorie consumato al mattino o alla sera, non ha lo stesso effetto sul corpo (questo perché durante le 24 h il corpo ha un assetto ormonale differente e risponde in maniera diversa al cibo, alla tipologia di cibo ingerito e alle calorie).
  • Un uguale numero di calorie provenienti da cibi vuoti di nutrienti ma ricchi solo di calorie senza vitamine, sali minerali fibre etc, non ha lo stesso effetto sull’accumulo di grasso corporeo.

E potrei continuare…

…ma già solo queste considerazioni dovrebbero farti riflettere sul fatto che ciò che fa ingrassare o dimagrire è solo in minima parte collegato al numero di calorie assunte.

Oggigiorno è più importante ragionare in termini di diete segnale e Nutrigenomica (vedremo a breve cosa sono). Infatti grazie a queste nuove scoperte è ora possibile dire basta alle diete da fame e al temuto “Effetto Yoyo”, dove si dimagrire e poi ingrassa nuovamente. Una dieta deve farti dimagrire per sempre in caso contrario ha FALLITO!

Quando si imposta una dieta dimagrante in modalità che segnala al corpo carestia e digiuno (le classiche diete ipocaloriche), il nostro organismo mette in atto gli stessi meccanismi difensivi che usava in passato.

Meccanismi che hanno impedito all’essere umano di estinguersi e cioè: riduce il metabolismo attraverso un segnale ormonale insufficiente, e attiva l’insulina che subito trasforma in grasso anche quei pochi zuccheri introdotti piuttosto che bruciarli.

Ecco perché, in molte diete ipocaloriche, anche se si mangia poco non si dimagrisce più comunque. Ed ecco perché appena si mangia qualcosina in più si tende a riaccumulare il grasso perso con tanta fatica anche se si sta facendo la fame.

 

UNA NUOVA VISIONE DELLA NUTRIZIONE: Una luce in fondo al tunnel!

Abbiamo visto che i presupposti delle comuni diete sono ormai superati. Abbiamo inoltre compreso il motivo fondamentale per il quale si dimagrisce e ingrassa in continuazione.

ORA è giunto il momento di spiegarti cosa è una dieta di segnale e cosa è la Nutrigenomica.

Le ultime scoperte scientifica hanno ormai confermato che si dimagrisce o ingrassa in base alle risposte ipotalamiche che riusciamo ad indurre al nostro corpo. E tutto comandato dagli ormoni che decidono che effetto avrannole calorie sul corpo.

LA ACCUMULEREMO IN GRASSO OPPURE LE BRUCEREMO?

Uno degli ormoni più importanti scoperto di recente è la Leptina.

La Leptina viene prodotta dalle cellule adipose e la sua produzione è proporzionale alla quantità di cibo ingerito cioè indirettamente segnala la disponibilità o meno di cibo.

Importante è che una sua abbondante produzione garantisce la possibilità di CONSUMARE le calorie assunte con la dieta. Infatti segnalerà all’organismo di rallentare o accelerare il metabolismo perché se un corpo non si nutre adeguatamente non può permettersi di consumare.

Perciò l’alimentazione giornaliera dovrebbe assecondare un’abbondante produzione di leptina e permettere così un’attivazione metabolica completa al 100%.

Inoltre tra le scoperte scientifiche più rilevanti nel campo della nutrizione ci sono gli studi su come le sostanze contenute nei cibi siano in grado di interagire con i nostri geni fino a modificare le risposte cellulari.

 

nutrigenomica

Questo è il campo della nutrigenomica

Il principio della Nutrigenomica è che tutto ciò che mangi veicola messaggi al tuo corpo, segnali che passano dal cibo ai centri di regolazione metabolica dell’organismo.

E stato dimostrato che il cibo ha un suo linguaggio e ci parla e ci può inviare segnali di salute o malattia, dimagrimento o accumulo di grasso. Questi segnali arrivano fino al nostro DNA e attivano delle risposte.

Quindi non bisogna più pensare solo a cibo = calorie, ma all’informazione molecolare che entra nell’organismo regolando i processi metabolici in ogni sua singola cellula.

Se questa sua informazione non viene riconosciuta dalle cellule si avvia un lento ma progressivo processo di disequilibrio molecolare che porta  oltre ad ingrassare ad ammalarsi.

Si tratta di una RIVOLUZIONE EPOCALE in quanto vengono ribaltate alcune false credenze che per troppo tempo sono state utilizzate in lungo e in largo.

 

LA MIA SOLUZIONE: Verso una Nuova Visione dell’Alimentazione

Se dimagrire dipende IN MINIMA PARTE dalle calorie, ma allora come si fa a dimagrire mi chiederai?

Noi possiamo bruciare di più piuttosto che mangiare di meno. E’ tempo di dire basta alle diete da fame che non ti renderanno mai magro per sempre ma solo MOMENTANEAMENTE. Io le definisco una presa in giro bella e buona.

La chiave di volta per ridurre il grasso corporeo è un’attivazione metabolica a 360°  piuttosto che una dieta da fame inviando un segnale che il nostro organismo capisca e comprenda. Un segnale di dimagrimento e salute.

MA ALLORA CHE FARE?

Ecco alcuni semplici “trucchi” che tutti possono adoperare fin da subito:

  • Controllare i picchi insulinici nell’arco della giornata, tramite la giusta combinazione dei macronutrienti: carboidrati, proteine , lipidi ad ogni pasto.
  • Attivare una produzione abbondante di leptina che segnali disponibilità calorica al cervello e attivi tutti i processi metabolici atti a bruciare le calorie piuttosto che accumularle.
  • Scegliere una giusta QUALITA’ di cibi che sappiano inviare un corretto segnale al nostro organismo.
  • Fare almeno 5 pasti al giorni distanziandoli di circa 3 ore.
  • Fare 2 spuntini pre-pranzo e pre-cena. E’ importante per mantenere un adeguato livello di zuccheri nel sangue e per evitare di inviare segnali al nostro organismo di carestia e conseguente degrazione del muscolo.
  • Inserire una porzione equilibrata di proteine ad ogni pasto.
  • Fare del sano esercizio fisico segnalando al corpo che non è necessario eliminare la massa muscolare preservandola in quanto necessaria.
  • Ridurre il carico glicemico dei cibi assunti.
  • Fare della prima colazione un’abbondante pasto. La prima colazione dà il ritmo al nostro metabolismo regolandone il consumo calorico. E’ il pasto decisivo della giornata per una corretta attivazione metabolica.
  • Distribuire bene le calorie durante la giornata abbinando le scelte dei vari macronutrienti in base alla fase ormonale in cui ti trovi nelle 24h ed in base alle attività giornaliere svolte.
  • Ridurre lo stress. Lo stress mette in modalità difensiva il corpo che tende ad accumulare maggiormente le calorie assunte. Esistono molti trucchi per ridurlo che richiedono poco più di 15 minuti al giorno.
  • Non mangiare nelle 2-3 ore prima di addormentarti quando il corpo và a spegnersi.
  • Mangiare lentamente e masticare bene. Per digerire al meglio tutti i nutrienti presenti nel cibo ed evitare fermentazioni intestinali, maldigestione e produzione di tossine.
  • Aiutare il corpo a detossificarsi aiutandolo così a espellere tossine e a dimagrire più velocemente.

Il mio metodo di lavoro prevede anche una sincronizzazione dell’alimentazione in base ai RITMI CIRCADIANI di ogni organo. Il nostro corpo si accende di mattina e si spegne la sera e quindi necessita di un maggiore introito di cibo e nutrienti nelle varie fasi della giornata. Inoltre nella fase “pre-nanna” le calorie risultano addirittura un fattore di disturbo.

Questi sono solo alcuni aspetti importanti da considerare al di la del solo discorso calorico ormai vecchio e sorpassato. Modificare quindi alcuni aspetti della propria alimentazione diventa un potente ed efficace strumento non solo per eliminare il grasso e quindi dimagrire per sempre, ma anche per migliorare la propria digestione ed in generale la funzionalità di tutto l’organismo.

Per tutti questi motivi è necessario andare oltre il concetto di dieta e parlare di una vera e propria rivoluzione nella nostra cultura del cibo.

 

ORA TOCCA A TE!

SE STAI CERCANDO una “dietina” dove conta solo il ridotto numero di calorie da fame…

“quella per intenderci con il tè e due fette biscottate con sopra un piccolo velo invisibile di marmellata, e a pranzo fettina scondita e insalata…”

…puoi pure abbandonare qui la lettura e cercare sugli elenchi o sul web il numero di telefono di centinaia di professionisti che ve la sapranno proporre. In questo caso il mio aiuto NON FA AL CASO TUO.

Se invece hai voglia di IMPARARE qualcosa di più e di DIVERSO allora il Mio Metodo fa al caso Tuo.

Sono certo che il mio sforzo sarà apprezzato e consentirà sempre a più persone di usufruire degli enormi vantaggi che le nuove RIVOLUZIONI nel campo della Nutrizione possono dare alla Tua perdita di peso Definitivamente.

“Per poter mangiare finalmente con il sorriso sulle labbra…”

Prenota una Visita in Studio

Ti mostrerò come ottenere finalmente la condizione fisica desiserata
in maniera salutare e soprattutto per sempre!

PER RICHIEDERE INFORMAZIONI O PRENOTARE UNA VISITA

Contattami